Tel. 041 53 16 045 farmacia@allatestadoro.it

Pavimento pelvico

PAVIMENTO PELVICO: ENIGMA PER LA GRAVIDANZA

I muscoli del pavimento pelvico giocano un ruolo chiave durante la gravidanza. Inoltre, eventuali lesioni al momento del parto o una rieducazione non appropriata possono determinare problemi anche a distanza di molti anni.

Dopo aver preso coscienza del proprio perineo, la donna potrà affrontare la gravidanza con maggiore consapevolezza e serenità.

Nietzsche ne era convinto: “Tutto nella donna è un enigma, ma tutto nella donna ha una soluzione: questa si chiama gravidanza”. Purtroppo, però, troppo spesso è la gravidanza stessa ad essere un enigma. Ciò accade, in particolare, quando la muscolatura del pavimento pelvico non si trova nelle condizioni adeguate per sopportare gli stress ai quali viene sottoposto.

La funzione di questo plesso di muscoli, chiamati muscoli del perineo o perineali, è piuttosto sottovalutata. Se da un lato, al giorno d’oggi, la donna italiana è molto ben seguita dal punto di vista medico, occorre dire sotto alcuni aspetti la preparazione al parto lascia ancora a desiderare. I risultati di questa trascuratezza si vedono non solo nelle lacerazioni locali provocate durante il parto, ma anche nelle conseguenze che si manifestano a distanza. Per comprendere di cosa stiamo parlando, basti pensare che molte delle incontinenze che avvengono in età avanzata sono conseguenza diretta del primo parto.

Ma come fare, allora, per prepararsi al parto? E perché si trascura così tanto, a livello medico e culturale, l’importanza dei muscoli del perineo?

Anzitutto, dobbiamo ricordare che la muscolatura di questa zona del corpo, ovvero il plesso pelvico e i tessuti limitrofi alla zona inguinale, sono sconosciuti alla stragrande maggioranza delle donne che nutrono scarsa consapevolezza di come questi muscoli agiscono. Talvolta, la consapevolezza è talmente limitata che le persone non sono in grado di percepire la presenza di questi muscoli e di avvertire gli effetti della loro contrazione o del loro rilassamento. Tuttavia, vista la loro importanza,  i muscoli del pavimento pelvico andrebbero riconosciuti, utilizzati e perfino allenati.

Oltre che essere fondamentali per la loro funzione di sostegno durante la gravidanza e per il loro contributo durante il parto, i muscoli del perineo sono importanti perché giocano un ruolo molto importante in diverse funzioni quotidiane: regolano la continenza e l’evacuazione, sostengono gli organi interni, influiscono sulla vita sessuale e riproduttiva.

Parleremo nei prossimi articoli di come queste piccole e complesse fasce muscolari siano implicate nelle problematiche dell’età adulta e avanzata, come nel prolasso dell’utero, nell’incontinenza e nella stitichezza. Per quanto attiene alla gravidanza, dobbiamo ricordare che il perineo gioca un ruolo chiave in conseguenza a due ordini di fattori. Anzitutto gli ormoni: l’aumento degli estrogeni determina un rilassamento  di questi muscoli. Il secondo elemento che mette a dura prova la tonicità del perineo è l’aumento del peso che si verifica con la gravidanza e la pressione che il feto esercita sulla zona. Come conseguenza, si rischia di andare incontro ad un rilassamento degli sfinteri e di creare le condizioni per un futuro prolasso uterino. Non è quindi sufficiente raccomandare alle donne incinte di controllare il proprio peso e di non trattenere a lungo gli stimoli ad andare in bagno. E’ molto importante avere ben chiaro lo stato di salute e la funzionalità di queste fasce muscolari.

Non solo: serve che vengano analizzate eventuali blocchi del coccige, spesso dovuti a vecchi traumi, oltre all’intera mobilità delle anche nel loro insieme.

Queste fasce muscolari, infatti, oltre a trattenere gli organi interni e a regolare la contrazione degli sfinteri, giocano un ruolo chiave nella mobilità del bacino.

Solo dopo aver preso consapevolezza del proprio perineo, la donna potrà affrontare la gravidanza con serenità. Inoltre, la conoscenza e l’allenamento di questi muscoli è molto importante per prepararsi al parto, situazione che, come ben sappiamo, è tanto naturale quanto traumatica.

Per prevenire lacerazioni più o meno spontanee durante il parto e conseguenze nel lungo periodo (come prolasso dell’utero, incontinenze e problemi di stipsi) è fondamentale che i muscoli del perineo siano pronti ad affrontare nel migliore dei modi l’evento più importante della vita di ogni mamma.