Tel. 041 53 16 045 farmacia@allatestadoro.it

Vuoi dimagrire? Prova l’acido alfa lipoico, l’antiossidante universale!

E’ ormai risaputo che l’acido alfa lipoico è un elemento altamente versatile e necessario per mantenere sano il nostro organismo. Oltre ad essere uno tra gli antiossidanti più efficaci è anche un cofattore essenziale per diversi enzimi coinvolti nel ciclo energetico e nella produzione di energia da carboidrati, proteine e grassi. Ha inoltre effetti positivi nel controllo dei livelli di zucchero nel sangue favorendo il metabolismo dell’insulina.

 COS’E’ E DOVE AGISCE

L’acido alfa lipoico (o ALA) è un potente antiossidante contenente zolfo prodotto naturalmente dal corpo umano e si trova in ogni cellula dell’organismo dove favorisce la trasformazione del glucosio in energia. Il processo che converte il cibo in energia genera anche i radicali liberi, prodotti di scarto che causano reazioni chimiche molto dannose e che attaccano cellule, organi e tessuti. Gli antiossidanti contrastano lo stress ossidativo e sono perciò importantissimi per la nostra salute. A differenza degli altri tipi di antiossidanti, quali ad esempio le vitamine A e C, l’acido alfa lipoico è attivo sia in ambiente acquoso, come il citoplasma, sia in un ambiente ricco di lipidi, come ad esempio la membrana delle cellule e dei neuroni, il che significa che l’ALA opera sia all’interno che all’esterno della cellula preservandola dall’azione dannosa dei radicali liberi. L’acido alfa-lipoico aiuta il corpo a riutilizzare gli altri antiossidanti, come la vitamina E e la vitamina C, una volta terminata la loro funzione di scavengers (spazzini) di radicali liberi, in modo che possano agire nuovamente senza essere scartati dall’organismo. Questo acido grasso induce poi anche le vitamine B a convertire le proteine, i carboidrati e i grassi in energia in modo più efficiente. Si ritiene quindi che l’acido alfa-lipoico sia uno degli antiossidanti più potenti scoperti fino ad oggi. Contribuisce inoltre ad aumentare l’offerta di glutatione, l’antiossidante naturale più ricco, in modo che i radicali liberi vengano eliminati dal corpo prima che possano causare danni alle cellule.

L’acido alfa-lipoico si trova soprattutto nel fegato e nel cuore delle carni rosse ma anche negli spinaci, nei broccoli, nelle patate e nel lievito di birra. Nonostante il  corpo sia in grado di produrre una piccola parte di questa sostanza, la maggior parte di essa è utilizzata per aiutare i mitocondri a convertire il glucosio in energia, quindi, per beneficiare delle proprietà anti-aging e combattere lo stress ossidativo, è necessario assumerne una quantità supplementare.

Poiché agisce come un antidoto contro lo stress ossidativo e l’infiammazione, l’acido alfa lipoico sembra combattere i danni causati ai vasi sanguigni, al cervello, ai neuroni e agli organi come il cuore o il fegato offrendo preziosi vantaggi a tutto l’organismo per combattere un ampio spettro di patologie, dal trattamento del morbo di Alzheimer al controllo delle malattie epatiche.

COME AIUTA A PERDERE DI PESO

L’acido lipoico ha effetti benefici sui meccanismi che ci aiutano a perdere peso e a consumare il grasso in eccesso.  Recenti studi di settore hanno dimostrato infatti che l’ALA agisce sulle aree cerebrali riducendo la sensazione di appetito e  stimolando allo stesso tempo il consumo energetico.

La dieta occidentale troppo ricca di prodotti raffinati e zuccheri comporta purtroppo un livello di glicemia nel sangue troppo elevato. Per contrastarne l’aumento il nostro corpo produce insulina che ne facilita lo smaltimento portando gli zuccheri in eccesso ai muscoli, dove si trasformano in energia e al fegato che li immagazzina come riserva.

Un eccesso di grasso corporeo comporta uno scompenso del metabolismo e una perdita di sensibilità all’insulina condizione che sovraccarica il pancreas erroneamente indotto a produrne una quantità maggiore del necessario. Le conseguenze possono essere molto gravi e portare allo sviluppo di gravi patologie quali il diabete di tipo 2. Se non si corre ai ripari i livelli dell’insulina nel sangue possono aumentare anche di 4 volte mentre il pancreas combatte per compensare la scarsa risposta del corpo a questo ormone degenerandosi lentamente.

Molte ricerche e studi di settore hanno stabilito che fortunatamente l’acido alfa lipoico migliora la sensibilità all’insulina perché agisce in modo simile a questo ormone e stimola l’assorbimento di zucchero del sangue contribuendo a normalizzarne i livelli. La combinazione di queste caratteristiche lo rende un elemento sicuramente valido da usare non solo da chi è in sovrappeso, ma anche da chi è affetto da diabete perché aiuta a contrastare anche molte altre diverse patologie ad esso correlate quali ad esempio le neuropatie.

COME SI ASSUME

L’acido alfa lipoico si può ovviamente assumere attraverso l’alimentazione mangiando  broccoli, spinaci, cavoletti di Bruxelles e soprattutto attraverso le carni rosse (cuore, fegato e frattaglie in particolare). Tuttavia per assumerne una quantità adeguata alle proprie esigenze, sempre attenendosi alle dosi indicate dallo specialista, è possibile avvalersi di buoni integratori. Se ne trovano facilmente di diversi tipi che offrono dosaggi, qualità e formulazioni differenti. Anche se non esiste una dose giornaliera raccomandata in assenza di specifiche esigenze il dosaggio può oscillare tra i 200 e 300 mg giornalieri.